AUTODROMO DI VARANO

Indirizzo: Autodromo Riccardo Paletti - Varano de' Melegari - Parma
Telefono: 0525 551211
Fax: 0525 551227  
Lunghezza: 2375 metri

Sito Internet: www.varano.it
   
Era il 1969 quando a Varano Melegari in prossimità del torrente Ceno fu posta la prima pietra dell'Autodromo
"Riccardo Paletti". La storia e la crescita dell'Autodromo di Varano , come viene familiarmente chiamato dagli addetti ai lavori, sono caratterizzate da tre significative tappe cronologiche. La prima ci riporta alla deposizione della fatidica prima pietra, quando alla fine del 1969 venne realizzato il primo abbozzo del futuro circuito. Un semplice anello di 550 metri, con una leggera variante sul lato nord, che si sviluppava intorno al campo da calcio del paese.
Si deve giungere alla primavera del '71 affinché l'impianto si possa ergere al rango di " autodromo ", quando viene ultimato l'allungamento che porta il tracciato a misurare 1.200 metri. E fu proprio con l'estate del '71 che l'Autodromo di Varano visse la sua prima "vera" stagione agonistica. Ma fu l'anno successivo che il tracciato assume quella che è la sua attuale lunghezza: quei caratteristici 1.800 metri misto lenti che lo hanno reso celebre nel mondo dei motori.
Il circuito, inaugurato ufficialmente il 26 marzo 1972, venne dedicato a San Cristoforo, protettore dei camionisti, e in genere di tutti gli automobilisti. Questa data resta con ogni probabilità, fino ad ora, la tappa più significativa della storia dell'Autodromo di Varano Melegari. A questo punto non resta da compiere che l'ultimo, indubbiamente più impegnativo, salto in avanti: superare il muro dei 2.000 metri di lunghezza. I progetti per questo decisivo allungamento sono già pronti, i tecnici sono già al lavoro. L'appuntamento per portare il circuito a 2.800 metri è fissato per l'anno duemila.
L'attuale denominazione "Riccardo Paletti", che risale al 1983, è un omaggio alla memoria del giovane pilota milanese, grande "amico" dell'autodromo varanese, tragicamente scomparso nel giugno dell'82 durante il Gran Premio del Canada di Formula 1. Parallelamente allo sviluppo tecnico si è verificata un'analoga crescita sotto il profilo societario, il cui fondamentale mutamento risale al 1981, quando la gestione dell'autodromo passa dalla Pro Loco alla So.ge.sa, una società nata appositamente per gestire in maniera manageriale il circuito e le numerose manifestazioni ospitate.
Oggi l'Autodromo "Riccardo Paletti" è divenuto, oltre che sede abituale di numerose manifestazioni motoristiche (test tecnici di pneumatici, di motori, di componentistica tecnica), appuntamento classico nel calendario delle più importanti competizioni di settore, come ad esempio il Campionato Italiano Velocità Turismo, quello Prototipi, la Formula 3, gli assoluti nazionali Grand Prix 125cc e 250 cc nelle moto.
Proprio il proliferarsi degli appuntamenti e l'accrescere della loro importanza ha imposto il continuo sviluppo e ammodernamento delle infrastrutture e dei servizi offerti. Dall'installazione di moderni panelli insonorizzati all'ampliamento delle vie di fuga, dalla continua asfaltatura della pista alla copertura della tribuna per gli spettatori, fino alla recentissima costruzione di nuove strutture per boxes (in totale sono 29) oltre che della palazzina deputata ad ospitare gli uffici direzionali della So.ge.sa, l'ambulatorio medico, e la sala stampa.



Calendario Pista è un servizio offerto da Snapshot Riccione

Adria Internation